OPRA

In attuazione dell’art.2 comma 1 lett.ee, art. 37,51 e 52 del d.lgs. 81/08 e smi e dell’accordo interconfederale del 13/09/2011 si istituisce una rete di organismi:

Organismo paritetico nazionale artigiano, OPNA
Organismi paritetici regionali artigiani, OPRA;
Organismi paritetici territoriali artigiani, OPTA.

L’OPRA, Organismo Paritetico Regionale per l’Artigiano della Lombardia nasce il 28 maggio 2013 a seguito della sottoscrizione dell’Accordo Interconfederale Regionale Lombardo del 20 febbraio da parte delle Organizzazioni Regionali Lombarde dell’Artigianato [Confartigianato, CNA, CLAAI e Casartigiani] e delle Organizzazioni Regionali Lombarde dei Sindacati dei lavoratori [CGIL; CISL e UIL], in applicazione del D.Lsg 81/2008.

L’accordo interconfederale del 2011 inoltre definisce modalità di costituzione, compiti e funzioni di tali organismi, regolati sulla base di statuti e regolamenti. L’intesa prevede le figure del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST) come previsti dalla legge.

OPRA ha un Consiglio di Gestione composto da dodici componenti effettivi, dei quali sei designati dalle organizzazioni regionali lombarde dell’artigianato e sei dalle organizzazioni regionali lombarde dei sindacati dei lavoratori. OPRA Lombardia coordina 12 OPTA, uno per provincia. Sono 42 gli RLST che operano sul territorio a livello regionale.

OPRA promuove e realizza l’attività di formazione e aggiornamento degli RLST come previsti dalla legge.

Ambiti di intervento

In particolare interviene in materia di:

1) promozione, orientamento e coordinamento delle attività di prevenzione e sviluppo di azioni inerenti alla salute e sicurezza sul lavoro;

2) programmazione delle attività formative, di raccolta di buone prassi finalizzate alla prevenzione;

3) promozione, attraverso la collaborazione con le Istituzioni e gli Enti locali, per la realizzazione di progetti e programmi di prevenzione della salute e della sicurezza sul lavoro, anche individuando forme di sinergie professionali ed economiche per le attività di prevenzione;

4) monitoraggio sullo stato di applicazione della normativa che riguarda salute e sicurezza in ambito regionale;

5) promozione, monitoraggio e coordinamento della rete regionale degli Organismi paritetici territoriali;

 6) supporto all’attività dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriale (di seguito RLST), il tutto nel rispetto dei limiti previsti dalla Legge​.

Fanno riferimento a OPRA i lavoratori e le imprese che applicano i contratti collettivi di lavoro del settore artigiano nelle seguenti aree:

Meccanica

Tessile - moda

Tac - Pmi

Chimica - ceramica

Legno - lapidei

Area comunicazione

Contratto collettivo estetica

Contratto collettivo servizi di pulizia

Area autotrasporto, merci, logistica